Blunt, Joint e Spliff: Quali sono le differenze?

blunt e joint che differenze ci sono

Per i neofiti i termini “canna” o “spinello” possono essere usati indifferentemente per indicare qualunque tubetto cilindrico contenente marijuana da consumare mediante processo di combustione. Ma in realtà i più esperti sanno che esistono grosse differenze tra il fumare un joint, degli spliff e un blunt. Scopriamolo insieme.

Blunt, joint e spliff differenze

Come sappiamo la Cannabis può essere consumata in modi diversissimi ma, ancora oggi, il metodo classico di consumazione della Marijuana è la vaporizzazione e l’aspirazione dei fumi derivanti dalla combustione dell’erba.

Questo antico metodo di consumo, tuttavia, si è perfezionato nei secoli e con esso anche la terminologia associata al nostro prodotto da inalazione.

Se, infatti, per i neofiti i termini “canna” o “spinello” possono essere usati indifferentemente per indicare qualunque tubetto cilindrico contenente marijuana, i più esperti sanno che esistono grosse differenze tra il fumare un joint, degli spliff e un blunt.

Con questi termini si indicano tre modalità di rollare marijuana che offrono esperienze, aromi ed effetti differenti al consumatore.

Nelle poche righe che seguono impareremo a distinguerle, così da sapere cosa fa al caso nostro nel momento in cui decideremo di rollare della cannabis!

Cos’è un Joint?

Questo è il termine usato più comunemente tra i consumatori di Marijuana. Il joint o “purino” indica generalmente una canna di piccole dimensioni che contiene esclusivamente erba. La Marijuana, in questo caso, può essere rollata in foglietti di stessa canapa, di lino, riso o pasta di legno, non sbiancati per non alterare in alcun modo l’aroma della cannabis.

Le cartine utilizzate possono essere sia lunghe che corte ma, attenzione, per ottenere un buon Joint da fumare occorrerà pressare correttamente l’erba per evitare che questa bruci troppo velocemente disperdendo per aria tutti i fumi.

Come abbiamo detto, i Joint contengono esclusivamente erba e per questa ragione provocano effetti molto più intensi degli spliff o dei blunt però attenzione occorre una buona capacità di rollaggio per ottenere dei tubetti cilindrici regolari che non brucino solo da un lato.

Cos’è uno Spliff?

Lo Spliff o “spinello” è probabilmente il più comune in Italia. Consiste anch’esso in una canna di piccole dimensioni rollata con cartine lunghe, corte, in canapa, lino, riso o pasta di legno ma, a differenza dei Joints, contiene una miscela di Marijuana e tabacco in proporzioni differenti a seconda dei propri gusti.

Sicuramente lo spinello è più semplice da rollare rispetto ad un purino e consente l’indubbio vantaggio di consentire un miglior dosaggio della Marijuana a seconda degli effetti che si vogliono ottenere. Aumentando o diminuendo la dose di Marijuana, infatti, si aumentano o si riducono proporzionalmente anche gli effetti dell’erba. Ciò consente di fumare anche piccole quantità di erba durante il giorno senza esserne eccessivamente assopiti.

È bene ricordare, tuttavia, che il tabacco può anche alterare gli effetti dell’erba. La Cannabis Indica, nota per gli effetti rilassanti e soporiferi, ad esempio, potrebbe essere neutralizzata dalla nicotina, che produce effetti stimolanti ed energizzanti.

Cos’è un blunt?

Il blunt si distingue nettamente dalle precedenti tipologie di canna, poiché presenta una carta più spessa e più scura. Per intenderci i Joints e gli Spliff sono molto più simili a delle sigarette, rollate a mano, mentre i Blunts assomigliano molto ai sigari.

Le cartine generalmente utilizzate sono quelle da sigaro pre-rollate o da rollare che si caratterizzano per essere aromatizzate con sapori diversissimi che contribuiscono ad un’esperienza tutta personalizzata del fumo di Marijuana.

I blunts possono avere anche differenti colorazioni a seconda della cartina acquistata presso i tabaccai ma quelli più classici sono marroni realizzati con foglie di tabacco o di canapa e hanno più o meno le stesse dimensioni dei sigari.

Le grandi dimensioni dei Blunts comportano inevitabilmente una maggiore quantità di cannabis da utilizzare per riempirli e quindi una maggiore pesantezza degli effetti.

I Blunts inoltre hanno una minore velocità di combustione degli spliffs o dei Joints grazie alla cartina più spessa e al diametro dello stesso cilindro di erba. Queste caratteristiche li rendono particolarmente adeguati per la condivisione con un gruppo corposo di amici.

Per quanto riguarda il rollaggio possiamo dire che in linea di massima rollare un Blunt è più semplice che rollare uno spliff o un Joint perché le cartine più spesse consentono una maggiore stabilità dell’erba e facilitano la chiusura. Tuttavia bisogna prestare attenzione a che la carta sia fresca ed umida perché un’eccessiva secchezza della carta renderà quasi impossibile la chiusura del Blunt che tenderà a sfaldarsi.

Conclusioni sulle differenze tra Blunt, Joint e Spliff

Ricapitolando possiamo con esattezza dire che:

  • Joint: anche detto “purino”, ovvero piccola canna interamente d’erba. Forti effetti dovuti alla grande quantità di cannabis.
  • Spliff: anche detto “spinello”, ovvero piccola canna composta da una miscela di erba e tabacco.
  • Blunt: si tratta di una sorta di sigaro d’erba.

Ecco che adesso abbiamo consapevolezza dei termini utilizzati e capiamo perché quando un fumatore esperto sente chiamare “joint” uno spinello storce un po’ il viso.

Potrebbe interessarti anche

Cosa è la fame chimica? Cause e rimedi

Cosa è la Fame Chimica

Scommetto che conosci bene quella sensazione di fame che ti assale dopo aver assunto droghe ...
Leggi Tutto
Piante di Cannabis Autofiorenti più Produttive

Piante di Cannabis Autofiorenti più Produttive

Quando si parla di piante di cannabis autofiorente si fa spesso riferimento alla produttività perché ...
Leggi Tutto
Hashish legale ed hashsih terapeutico

Hashish Legale e Terapeutico

Sentiamo spesso parlare di cannabis legale e cannabis terapeutica. Questa definizione può essere anche applicata ...
Leggi Tutto
Piante di Marijuana Autofiorenti

Piante di Cannabis Autofiorenti

Anche conosciute come piante di Marijuana nane, le Piante di Cannabis Autofiorenti sono una rivoluzione ...
Leggi Tutto
Ice o Lator tecnica di estrazione hashish con il ghiacchio

Ice-O-Lator: Tecnica di estrazione hashish

Un semplice eppur efficace metodo di estrazione di concentrati dalla tua cannabis: Ice-O-Lator. Dopo che ...
Leggi Tutto