Confronto tra Cannabis ed Alcool

Confronto tra cannabis ed alcool

Che la Cannabis possa risultare pericolosa se usata in eccesso per via dei suoi effetti a lungo termine, è cosa risaputa, nonostante ci siano dei benefici evidenti nel suo utilizzo terapeutico. Tuttavia, è soggetta a tante restrizioni che l’alcool non ha! Oggi si assiste a quotidiani abusi di alcool che nonostante le evidenze in termini di pericolosità, non è normato come la marijuana. Come mai?

Confronto tra Cannabis ed Alcool

Che la Marijuana utilizzata in eccesso sia pericolosa per i suoi effetti a lungo termine è cosa risaputa, nonostante siano molteplici i suoi effetti benefici, soprattutto in caso di alcune malattie neurodegenerative, tumori, epilessia, ansia e depressione, stati di dolore cronico, e tante altre.

Tuttavia, quello che si vuole esporre oggi in questo articolo è il paragone con l’alcol che, nonostante le evidenze in termini di pericolosità, viene quotidianamente abusato senza ricadere in revisioni riguardanti la sua assunzione.

Lo studio: le basi del confronto

L’autorevole rivista Scientific Reports, in un articolo pubblicato dai ricercatori Lanchenmeier e Rehm che tratta gli effetti di cannabis ed alcool sul corpo umano, testimonia come gli effetti dell’alcool siano notevolmente più dannosi di quelli della Marijuana; in particolar modo si è evidenziato come questo sia ben 114 volte più pericoloso della Cannabis.

La pericolosità dell’alcol non è soltanto quella diretta che può essere dettata da un’assunzione smodata del prodotto per cui si possa facilmente giungere a stati pericolosi per la vita come il coma etilico, ma va inquadrata anche in base agli effetti secondari che la sostanza può indurre.

Infatti, il numero di morti causati dall’alcol è notevole anche, soprattutto per le ripercussioni che l’alcol ha sul comportamento umano e in special modo sulla guida, in quanto rallenta pesantemente i riflessi e distorce la visione dell’ambiente circostante, inducendo a vertigini ed instabilità emotiva forte.

Per quanto riguarda gli aspetti dell’utilizzo di cannabis e del consumo di alcol a lungo termine, sembra che negli ultimi anni si siano fatti passi avanti in termini di lotta al proibizionismo della cannabis.

Da uno studio è recentemente emerso che, su 92 adolescenti di età compresa tra 16 e 20 anni, prima e dopo un periodo di monitoraggio di 18 mesi (in cui siano stati misurati i parametri di giovani che già facessero uso di cannabis ed alcol e che abbiano continuato con i propri standard di somministrazione), ci sia stata una riduzione della qualità della materia bianca del tessuto cerebrale dei ragazzi abituali consumatori di alcolici.

Gli effetti maggiormente preoccupanti sarebbero, secondo gli autori dello studio, deficit di attenzione e riduzione dell’attitudine decisionale con l’avanzare dell’età.

Un consumo abituale di Marijuana identificato in 9 volte alla settimana nei 18 mesi di analisi, a differenza del consumo di alcool, non avrebbe recato importanti effetti avversi sullo stato di salute del cervello.

Sembrerebbe che gli studi presi in analisi, che abbiano precedentemente evidenziato un possibile danno cerebrale esteso secondario all’assunzione di Cannabis, siano stati condotti non prendendo in esame l’utilizzo della Marijuana in senso ampio, ma concentrandosi soltanto su specifici cannabinoidi sintetizzati e somministrati in solitudine, tra cui il THC.

10 Motivi per cui la Cannabis è migliore dell’Alcool

È noto come la Cannabis non sia soltanto un elemento da consumare a scopo ricreativo, bensì studi e casi pratici dimostrano come possa essere efficacemente utilizzata anche a scopi terapeutici. Oltre a consumarla, ci sono tanti usi alimentari della cannabis e tecnici possibili, che la rendono un elemento polivalente.

Ma visto che la stiamo confrontando all’alcool, concentriamoci sugli usi paragonabili, ovvero il semplice uso/consumo ricreativo. Mostriamo adesso soltanto 10 motivi per cui preferire la cannabis all’alcool:

  1. La Cannabis è ricca di nutrienti essenziali, per questo spesso viene utilizzata in ricette culinarie. La pianta è ricca di aminoacidi e cannabinoidi che proteggono il sistema nervoso e possono favorire un migliore apporto nutrizionale alla dieta.
  2. La Marijuana può essere utilizzata in una grande varietà di usi terapeutici, tra cui il più importante è costituito dal suo uso come analgesico.
  3. L’alcol impedisce lo sviluppo muscolare, è infatti noto che gli sportivi ed i body builder non possano in alcun modo farne uso (figuriamoci abuso) nei periodi di preparazione. Parrebbe infatti che alcune specifiche miscele siano addirittura in grado di interferire con la produzione di ormoni androgeni e anabolizzanti, inibendo la crescita muscolare.
  4. La Cannabis sembrerebbe indurre ad una soglia di dipendenza minore di quella resa dall’alcol. L’astinenza mediata dagli alcolici porterebbe a compiere gesti estremi e spesso pericolosi.
  5. L’alcol porta a decisioni rischiose e poco consapevoli perché abbassa notevolmente la soglia di inibizione e riduce la percezione del pericolo, inducendo i suoi assuntori in comportamenti al limite del consentito.
  6. La Cannabis si è dimostrata più volte valida nell’aiutare i pazienti affetti da patologie neoplastiche, mentre l’alcol è stato più volte inquadrato come uno dei fattori di rischio principali per lo sviluppo di diversi tipi di cancro. Si registrano infatti tanti casi di tumori connessi all’abuso di alcool, come i tumori all’esofago ed allo stomaco, ai polmoni, al pancreas e soprattutto al fegato. In quest’ultimo organo, il tumore può essere causato in via diretta o indiretta da una malattia che accomuna tanti consumatori abituali di alcool oltre certi limiti: la cirrosi epatica.
  7. La Cannabis, consumata in modo non eccessivo, non comprometterebbe le funzioni cognitive a lungo termine. L’ alcol invece si.
  8. Non sembra siano mai stati segnalati casi di overdose da uno smodato utilizzo di Marijuana poiché la dose letale di questa sostanza sembrerebbe essere talmente eccessiva da proibire il suo reale raggiungimento da parte dei consumatori. Alcuni casi di coma etilico invece, se non trattati in tempo e adeguatamente, possono portare all’esito fatale.
  9. Per il centro di controllo delle malattie statunitensi sembrerebbe che non esistano segnalazioni importanti di deceduti per cause secondarie all’assunzione di Cannabis, mentre quelle relative ai morti per l’abuso di alcol ammontano ad oltre 37.000 annui.
  10. I consumatori abituali dei alcol hanno costi socio/sanitari elevatissimi perché affetti da patologie largamente invalidanti a lungo termine, mentre il discorso non può essere ripetuto per i consumatori di cannabis che non gravano in alcun modo sui costi della sanità generale.

Avendo quindi evidenziati questi primi 10 motivi per cui la cannabis è migliore dell’alcool, vediamo adesso altri 10 problemi che l’abuso di alcool può indurre al nostro corpo.

Problemi che l’abuso di alcool causa agli organi del nostro corpo

Alcool e problemi al Cervello

L’alcool produce una totale disinibizione che può indurre in comportamenti pericolosi.
Agisce sul cervello logorando neuroni e sinapsi.

Alcool e problemi all’Apparato Orofaringeo

L’abuso di alcool è causa della comparsa di molte patologie dei denti e della bocca.
Agevola la comparsa di tumori al cavo orale.

Alcool e problemi al Cuore

Influenza negativamente il ritmo del battito cardiaco e può indurre aritmie anche in soggetti sani.

Alcool e problemi ai Polmoni

La sostanza alcolica che non è metabolizzata dal fegato, grava sui polmoni che la eliminano come scoria.

Alcool e problemi all’Apparato Digerente

L’apparato digerente è quella parte del corpo che accoglie in primo luogo la sostanza alcolica e ne risente in modo amplificato della sua presenza massiva e continua nel tempo. Si presta quindi a malattie e tumori vari indotti dall’abuso.

Alcool e problemi al Fegato

L’utilizzo prolungato di alcool è responsabile di un gran numero di patologie, anche tra le più gravi, del fegato.

Alcool e problemi alla Sfera Sessuale

Utilizzare alcool in maniera eccessiva può provocare problemi alla libido oltre che disfunzioni erettili nell’uomo.

Alcool e problemi alla Struttura Muscolare

È noto come l’alcool sia fortemente responsabile del catabolismo muscolare, rallentandone la crescita e peggiorando la prestazione atletica.

Problemi che l’abuso di alcool causa agli organi del nostro corpo

È noto come la cannabis contenga numerosi nutrienti essenziali e proprietà che aiutano il nostro corpo. Vediamo concretamente quali sono i fattori positivi per il nostro corpo la cannabis induce.

  • L’American Food and Drug Administration afferma che la Marijuana è nemica delle cellule tumorali ed in combinazione con la radioterapia faciliterebbe la loro eliminazione.
  • Da uno studio condotto nel Regno Unito, sembrerebbe che la cannabis abbia un potere anti-psicotico che può essere utilizzato nelle cure dei pazienti affetti da schizofrenia.
  • Diabete ed obesità possono essere trattate grazie all’utilizzo di componenti specifiche della cannabis.
  • THC e CBD aumentano il dispendio di energia e riducono il grasso, in particolar modo quello al fegato.
  • La cannabis allevia molti sintomi da malattie da stress grazie al CBD.
  • Basse dosi di THC possono preservarci da danni neurologici.
  • Il gene ID-1, responsabile della genesi delle metastasi, sarebbe altamente recettivo al CBD, tanto da rallentarne la sua azione una volta combinato con questo.
  • L’azione combinata di CBD e THC è altamente influente sulle persone affette da gravi disturbi epilettici, tanto da aver reso possibile, anche in Italia, la vendita di farmaci contenenti questi due principi.
  • Secondo alcuni studi, non ancora confermati da sperimentazioni umane, il THC sarebbe in grado di proteggere le cellule dai danni dell’HIV.
  • Quasi tutti i cannabinoidi si sono rivelati particolarmente utili, in quanto antagonisti attivi delle sindromi immunodepressive.
  • L’impiego più frequente della cannabis in ambito medico, riguarda la terapia del dolore. Gli studi condotti in merito, sono universalmente condivisi e sono oggi molti gli Stati che adoperano la cannabis per malati terminali.
  • Le proprietà anti-nausea della cannabis sono ormai note da tempo, tanto da averla riconosciuta come uno standard da somministrare durante i cicli di chemioterapia.

Conclusione

Abbiamo visto come si comportano sia l’alcool che la marijuana con il nostro corpo. Sulla base di numerosi studi prodotti in merito a questo settore e combinandolo con le informazioni che troviamo in questo articolo, è noto come il confronto tra cannabis ed alcool, specialmente nell’utilizzo prolungato, sia nettamente a favore della cannabis. Tutte queste considerazioni però, lasciano sempre il tempo che trovano considerando il regime proibizionistico che oggi avvolge la cannabis ed i suoi derivati, a dispetto di una gestione più “lenta” del mondo degli alcolici.

Potrebbe interessarti anche

Hashish legale ed hashsih terapeutico

Hashish Legale e Terapeutico

Sentiamo spesso parlare di cannabis legale e cannabis terapeutica. Questa definizione può essere anche applicata ...
Leggi Tutto
Piante di Marijuana Autofiorenti

Piante di Cannabis Autofiorenti

Anche conosciute come piante di Marijuana nane, le Piante di Cannabis Autofiorenti sono una rivoluzione ...
Leggi Tutto
Ice o Lator tecnica di estrazione hashish con il ghiacchio

Ice-O-Lator: Tecnica di estrazione hashish

Un semplice eppur efficace metodo di estrazione di concentrati dalla tua cannabis: Ice-O-Lator. Dopo che ...
Leggi Tutto
Confronto tra marijuana ed alcool

Confronto tra Cannabis ed Alcool

Che la Cannabis possa risultare pericolosa se usata in eccesso per via dei suoi effetti ...
Leggi Tutto
Cosa è l'hashish: tipologie ed effetti

Cosa è l’hashish: tipologie ed effetti

Scopriamo insieme alcune curiosità su questo conosciutissimo derivato della cannabis: l'hashish. Molti di voi lo ...
Leggi Tutto