Piante di Cannabis Autofiorenti più Produttive

Piante di Cannabis Autofiorenti più Produttive

Quando si parla di piante di cannabis autofiorente si fa spesso riferimento alla produttività perché ritenuta sempre scarsa o insufficiente rispetto alle aspettative. Con questo articolo vogliamo sfatare questo mito ed abbiamo individuato per voi alcune varietà tra le più note che è bene attenzionare. Leggendo questo articolo scoprirai quali sono le piante di cannabis autofiorenti più produttive.

Piante di Cannabis Autofiorenti più Produttive

È noto come negli ultimi anni, la diffusione di piante di cannabis abbia avuto uno sviluppo a macchia d’olio tra i coltivatori più o meno esperti.

Velocità di crescita e raccolta, semplicità e rese non indifferenti sono il motivo per il quale queste piante hanno avuto un successo tale da rendere questa nicchia di piante, un vero e proprio colosso.

A dimostrazione di ciò, si può affermare come le vendite dei semi di piante autofiorenti, abbia superato di gran lunga la vendita dei semi di cannabis delle normali varietà indica, sativa o ibrida.

Cosa sono le piante autofiorenti

Le piante di cannabis autofiorenti sono delle vere e proprie piante di cannabis che hanno una fase di crescita e fioritura molto rapida. Si riesce infatti, a partire dai semi di cannabis autofiorenti a raccogliere le infiorescenze in circa 8 settimane.

Una caratteristica che le rende molto versatili e adatte a tutti i coltivatori, riguarda il fotoperiodo. Questa pianta inizia a fiorire indipendentemente dalle ore di luce/buio a cui viene sottoposta ed inoltre l’inizio della sua fioritura non dipende dall’età della pianta stessa, rendendo di fatto più veloce il raggiungimento dell’obiettivo.

Brevemente è come se fase vegetativa e fase di fioritura si sviluppassero contemporaneamente. Clicca per approfondire le fasi di crescita e sviluppo di piante autofiorenti.

Produttività delle Piante di Cannabis Autofiorenti

Qualche anno fa, quando iniziarono gli studi sulle piante autofiorenti, uno dei principali punti di debolezza era la produttività delle piante di cannabis autofiorenti.

Queste piante, per quanto piccole e veloci nella crescita, riuscivano a produrre una quantità di gemme che spesso non giustificava pienamente la loro coltivazione. Inizialmente si riusciva a produrre dai 15 ai 30 grammi di infiorescenza nei due mesi circa. Non erano sicuramente raccolti soddisfacenti.

Ma avendo colto la potenzialità di questo genere di piante, gli allevatori, nell’ambito dei loro studi, esperimenti, ricerche ed ovviamente con la passione degli allevatori per la genetica che li contraddistingue, ha portato con il tempo a risultati soddisfacenti. Non è difficile oggi trovare delle piante di cannabis autofiorenti produttive a tal punto da potersi allontanare dalle classiche piante a ciclo normale.

Per non far perdere il lettore nel mare magnum che affolla la rete, si presentano adesso le varietà di piante di cannabis autofiorente più produttive, in maniera tale da poter guidare il lettore una scelta dettata dal fattore raccolto.

Le Piante Autofiorenti più Produttive

Questa classifica tiene conto dei semi di cannabis autofiorente attualmente venduti e più produttivi in termini di resa.

Ci limitiamo a segnalare la resa indoor poiché è l’unica che può essere considerata attendibile, se viene eseguito un processo di coltivazione ottimale e controllato. Diversamente, outdoor, la presenza di improvvisi fattori climatici avversi potrebbe influenzare la resa della pianta e stravolgere di fatto la seguente classifica delle 10 piante di cannabis autofiorente più produttive.

  1. Big Bang Autofiorente

    Se vuoi iniziare a coltivare le autofiorenti, inizia con il botto. Big bang autofiorente conquista il primo posto della nostra classifica.
    Un record per questa pianta. La sua eccellente resa arriva a misurare nell’ago della bilancia anche 900 grammi per metro quadro

  2. Nevil Bilbo Autofiorente

    Un ibrido tra northern lights auto e neville’s Haze che da luce ad un’autofiorente dagli effetti degni di nota. Ottima la resa di questa pianta che si aggira, per coltivazioni indoor, fino a 600 grammi per metro quadro

  3. Northern Lights Autofiorente

    Si tratta di una delle varietà più conosciute e più produttive nel mercato delle autofiorenti. È un’indica dominante di tipo autofiorente (anche detta automatica). Trovare i suoi semi è molto semplice per via della sua popolarità. In termini di produzione indoor per metro quadro, si può senza dubbio affermare che ha una resa che oscilla tra 450 e 550 grammi a metro quadro

  4. Mazar Autofiorente

    La famosa Mazar in versione autofiorente. Genitore di numerose varietà di cannabis, questo incrocio di una Mazar con la Ruderalis, rende automatica la pianta, ereditandone le caratteristiche genetiche. La resa di Mazar Autofiorente oscilla tra 450 e 550 grammi a metro quadro

  5. Green Poison Autofiorente

    Una varietà dagli effetti, dai sapori e dagli odori che non ci lasceranno affatto delusi. Tutt’altro che velenosi come il nome lascia intendere. Anche questa pianta viene proposta in versione automatica per la felicità degli appassionati. La resa per metro quadro di questa pianta è molto interessante ed anch’essa raggiunge circa 400 – 550 grammi per metro quadro

  6. Pineapple Punch Autofiorente

    Grapefruit, Pineapple e ruderalis unite insieme per dar luce ad una pianta autofiorente che spicca non soltanto per la sua resa ma per i suoi particolari profumi fruttati. La resa di questa interessante piante arriva fino a 450 grammi per metro quadro e conquista quindi un posto nella top 10 delle piante di cannabis autofiorenti più produttive

  7. Pure Power Plant Autofiorente

    Se uniamo una pure power plant con una ruderalis ecco che la magia si concretizza sottoforma di una splendida pianta di cannabis autofiorente. Pure Power Plant produce da 350 a 450 grammi di gemme per metro quadro in coltivazione indoor

  8. Critical Kush Autofiorente

    Il regno delle Critical non ci delude mai, anche nella versione autofiorente questa pianta fa parlare di se. Critical Kush Autofiorente produce circa 350/400 grammi a metro quadro di infiorescenza

  9. Moby Dick Autofiorente

    Un colosso della cannabis in versione autofiorente che rispecchia in pieno le caratteristiche della pianta a ciclo normale, ma con una produzione decisamente più veloce ma inferiore.
    La resa produzione di gemme di di Mobydick Autofiorente oscilla tra 150 e 200 grammi a metro quadro

  10. Critical+ 2.0 Autofiorente

    Una versione sicuramente migliorativa in termini di effetti e livelli di principio attivo, ma ahimé non spicca per resa rispetto al suo predecessore. Conquista comunque un posto nella top ten di cannabis autofiorente per produttività. Critical + 2.0 Automatica ha una produzione di infiorescenze di circa 150/200 grammi a metro quadro

Potrebbe interessarti anche

cbd e cbg, cosa sono e a cosa servono

Cannabinoidi e Cannabigerolo: cosa sono e a cosa servono

Quante volte hai sentito parlare di Cannabidiolo e Cannabigerolo, anche detti CBD e CBG ma ...
Leggi Tutto
Canapa tessile - lavorazione vantaggi e svantaggi

Cosa è la Canapa Tessile

La Canapa Tessile è un materiale che sembra essere tornato di moda. Utilizzato fin dall'antichità, ...
Leggi Tutto
Cosa è la fame chimica? Cause e rimedi

Cosa è la Fame Chimica

Scommetto che conosci bene quella sensazione di fame che ti assale dopo aver assunto droghe ...
Leggi Tutto
Piante di Cannabis Autofiorenti più Produttive

Piante di Cannabis Autofiorenti più Produttive

Quando si parla di piante di cannabis autofiorente si fa spesso riferimento alla produttività perché ...
Leggi Tutto
Hashish legale ed hashsih terapeutico

Hashish Legale e Terapeutico

Sentiamo spesso parlare di cannabis legale e cannabis terapeutica. Questa definizione può essere anche applicata ...
Leggi Tutto